DETRAZIONE FISCALE 110% (decreto-legge 17 Luglio 2020)

Ormai è chiaro quanto sia vantaggioso avere un’abitazione ad alta efficienza energetica e a zero impatto ambientale; le motivazioni per fare un simile investimento sono indubbiamente etiche e di salvaguardia rispetto al mondo nel quale viviamo (un gesto lodevole in questo preciso momento storico), ma sono anche redditizie poiché l’immobile acquisisce un valore molto più alto, potendo inoltre risparmiare sulla manutenzione e sulle spese di gestione.

Lo Stato ha infatti concesso un grosso incentivo per aiutarci a percorrere questa strada: è finalmente in vigore il Super Bonus 110%.

Ma facciamo un po’ di chiarezza sulle clausole e i vincoli che compongono il decreto-legge.

QUALI INTERVENTI POSSO FARE PER GODERE DEL SUPERBONUS?

INTERVENTI MASTER (TRAINANTI)
1. Isolamento Termico
2. Interventi Antisismici
3. Sostituzione impianto di climatizzazione
Gli interventi Master sono tutti quelli che hanno immediato diritto alla super detrazione
INTERVENTI SLAVE (TRAINATI)
1. Efficientamento energetico
2. Installazione Impianti Fotovoltaici
3. Colonnine ricarica veicoli elettrici
4. Installazione di sistemi di accumulo
Gli interventi Slave devono essere accompagnati ad uno master per accedere alla super detrazione, oppure possono godere della cessione del credito d’imposta (seguono dettagli)

IL SUPERBONUS 110% è VALIDO PER LE SPESE RELATIVE AGLI INTERVENTI EFFETTUATI DOVE?

  • Condominio (per le parti comuni dell’edificio)
  • Unità immobiliari site all’interno di edifici pluri-familiari (purché siano indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno)
  • Edifici composti da una unità immobiliare
  • Edifici composti da 2 a 8 unità immobiliari
  • Edifici composti da più di 8 unità immobiliari

CHI PUò USUFRUIRE DEL SUPERBONUS 110%?

  1. Condòmini
  2. Persone fisiche proprietarie di immobili (per interventi su un numero massimo di 2 unità immobiliari)
  3. IACP (Istituti Autonomi Case Popolari)
  4. Cooperative di abitazione
  5. Organizzazioni sociali non lucrative
  6. Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche (lavori destinati a soli immobili o parti di essi adibiti a spogliatoi)
  7. Comunità energetiche fino a 200 W

COME SI ACCEDE AL SUPERBONUS 110%

Utilizzo direttoCessione del credito d’impostaSconto in Fattura
Il beneficiario paga il fornitore e mantiene le titolarità della detrazione fiscale per le
spese sostenute, da fruire direttamente in 5 quote di pari importo, nei 5 anni
successivi.
La detrazione fiscale del beneficiario si trasforma in credito d’imposta per terzi: il
beneficiario paga il fornitore cedendo il credito di imposta corrispondente alla
detrazione di cui ha titolo (con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti).
Il beneficiario ottiene uno sconto sul valore del corrispettivo dovuto, fino ad un
massimo del corrispettivo stesso, come anticipo del fornitore che ha effettuato gli
interventi. Il fornitore lo recupera sotto forma di credito d’imposta pari alla
detrazione e può cederlo a terzi.

Per i massimali e i tetti di spesa degli interventi vi invitiamo a consultare il nostro precedente articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close